Cos’è il “senso” di una relazione educativa?

La PiazzaCos’è il “senso” di una relazione educativa?
Foto del profilo di VincenzoVincenzo Staff pubblicato 2 mesi fa

“Prof, posso farle una domanda”?

“Ma certo dica”.

“Ma cosa vuol dire senso di una relazione educativa”?  

“Cos’è, dov’è sta sto’ benedetto senso”?

 

Incasso, mi blocco e mi squaglio.E mo’ che dico?

Provo una strana sensazione di sguarnimento. Come se la domanda dichiarasse, oggi, l’insufficienza del mio armamentario scientifico-professionale circa il “senso” ( guarda caso) della domanda.

Ho cercato di dare una risposta che fosse, logica, argomentata e convincente. Spero esserci riuscito.

Ma mentre lo facevo avvertivo, in fondo in fondo, che davo la risposta più che allo studente proprio a me stesso.

Tale circostanza mi ha di nuovo imposto la riflessione su certi interrogativi che da tempo mi rimbalzano in testa. E che in parole povere mi rimandano ogni volta a questa personale riflessione: il “clima”, l’ “ambiente”, il “sistema” valoriale-culturale di un dato momento storico è in grado “modulare” linguaggio e suo significato di una data collettività.

Pertanto, anche nell’ambito educativo, vengono impercettibilmente a mutare il “senso” e l”agire” educativo.

Ma oggi con una variabile in più. Il processo di cambiamenti è così rapido che costringe continuamente a chiedersi , appunto, il “senso” di qualsiasi cosa.

A maggior ragione in un ambito, quello educativo, che necessita, per sue specifiche esigenze, poter contare su tempi “incondizionati” per produrre eventuali benefici alla relazione educativa.

Credo che tale tema sia oggi uno di quelli con cui gli educatori facciano i conti. Da una parte le “condizioni” dell’intervento; dall’altro le “in-condizioni” dell’educare.

Condividi Questa Pagina!

Fai per commentare o votare

1 Risposte
Foto del profilo di RobertaRoberta risposto 2 giorni fa

Io credo che in quanto individui imperfetti il terapista non può avere un tempo se non incondizionato della durata della terapia , e dipende solo dal cliente quando sia opportuno bloccarla per un periodo di tempo o definitivo