Lettera all’ Onorevole Salvini

La PiazzaCategoria: InterventiLettera all’ Onorevole Salvini
Social Proximity Staff pubblicato 7 mesi fa

Cortese Sig.re (oppure Onorevole, scelga lei) Salvini,
Scusi se la disturbiamo. Siamo un gruppo di educatori.
Non sappiamo se lei ne sia mai stato a conoscenza ma esiste una Professione Educativa di cui noi facciamo parte, persino PAGATA!
Pensi un po’ che sciocchi, abbiamo scelto di star vicini a chi il mondo o la vita ha recluso ai margini: tossici, senza fissa dimora, rifugiati, disabili mentali, adolescenti a rischio, famiglie disgregate, e così via…..Pensi, questi “scampoli” di mondo sono e saranno il nostro pane quotidiano.
A volte ci toccano sguardi di commiserazione. Sguardi che non di rado dicono, “Andatevene via”, “Qui non vi vogliamo”, “Noi siamo gente per bene”. Insomma, Sig.r  Salvini, proprio il suo esemplare canovaccio e profondità di pensiero.
Ogni giorno, ogni ora c’inventiamo come fare per dare una mano a sta gente di cui il mondo farebbe volentieri a meno. Ogni giorno e ora, proviamo a far da spalla, da sogno, da domani, da futuro a sti’ “disgraziati”.
Per fortuna siamo tutti disgraziati, visto che questo è ciò che ci rende umanamente simili e perciò capaci di educare e consapevoli di essere educati.

Ma cosa te lo diciamo a fare? E’ probabile anzi sicuro che di questi argomenti come politico ne sa più di noi. Saprà quindi anche che tali argomenti poggiano su un principio che è quello della dignità umana di cui lei è sempre stato l’eroico gladiatore che ne ha difeso l’universalità e la bellezza.
Lei è sempre stato coerente con se stesso. Non ha mai deluso le nostre aspettative sa perché?
Semplice. Lei, Onorevole Salvini è solamente un piccolo Niente elevato al Nulla!
Ci perdoni se lo abbiamo disturbato.
Cordialmente la salutiamo e perdoni di nuovo noi poveri educatori

Condividi Questa Pagina!

Fai per commentare o votare

1 Risposte
Paola risposto 7 mesi fa

Vicina a voi nel sentimento.
Preferisco, però, altri linguaggi e argomentazioni.
Questo, ad esempio: https://biviopedagogico.wordpress.com/2017/05/06/caro-matteo-due-o-tre-cose-che-lei-non-sa-sugli-educatori/