Percorsi basati sulle narrazioni

La PiazzaPercorsi basati sulle narrazioni
Roberta pubblicato 5 mesi fa

Ciao a tutti, sono una pedagogista e lavoro con immigrati e richiedenti protezione internazionale.
Avete qualche risorsa da condividere riguardante progetti basati sulle narrazioni e lo sviluppo di competenze sociali?
Grazie in anticipo a quanti risponderanno!
 

Condividi Questa Pagina!

Fai per commentare o votare

2 Risposte
Federica risposto 5 mesi fa

Ciao Roberta, puoi entrare più nello specifico su cosa intendi per ‘narrazioni’? 

Roberta risposto 5 mesi fa

per narrazioni intendo l’utilizzo di storie veicolate da diversi strumenti (libri, film, canzoni, testimonianze, documentari, ecc) che consentano il potenziamento o lo sviluppo di competenze sociali o che possano agire da strumenti di orientamento (al lavoro, alla scelta, ecc)

Anna Staff risposto 5 mesi fa

Ciao Roberta! che bel lavoro!
cosa intendi per risorse? vorresti che condividessimo la rete di contatti e progetti già esistenti a cui agganciarti? o ti piacerebbe condurre dei gruppi tematici/progetti/percorsi sulle competenze sociali o sulla narrazione?
Sulle life skills, se intendi le abilità riconosciute dall’OMS ( http://www.dors.it/documentazione/testo/201703/1993%20OMS%20lifeskill%20SCHEDA.pdf) – giusto per capirci- io faccio spesso riferimento al manuale “proskills” e “Life skills Training” o “Unplugged”, utilizzati nella prevenzione alle dipendenze.
Mi occupo di conduzione di gruppi all’interno del carcere, e uno di questi gruppi è proprio “competenze sociali”. Mi invento le attività, prendendo spunto da giochi e materiale vario… se può essere utile condivido qualcosa… ma non so se rispetto al target di utenza può servirti. Fammi sapere.
buon lavoro
Anna
 

Roberta risposto 5 mesi fa

ciao! per risorse intendo sia materiali e sia ricerche o esperienze dalle quali prendere spunto. Le competenze sociali su cui vorrei lavorare sono proprio quelle riconosciute dalla Oms. In realtà oltre che con adulti richiedenti protezione internazionale, mi piacerebbe sperimentare questo tipo di progetto anche a scuola per favorire l’intercultura e l’integrazione degli alunni stranieri dalle scuole primarie alle secondarie di II grado.
Ti ringrazio per questi primi consigli che hai condiviso, nella speranza di continuare a confrontarci e magari di poter essere utile anche a te e agli altri componenti della comunità.