questionario sul burnout

La PiazzaCategoria: Domandequestionario sul burnout
chiara pubblicato 2 anni fa

Buona sera a tutti, mi sono appena iscritta. Sono una laureanda in scienze dell’educazione e formazione e sto scrivendo la tesi di laurea sul burnout nelle professioni d’aiuto e cura nei contesti educativi. Ho realizzato un sondaggio e mi chiedevo se ci fosse qualcuno che mi potesse aiutare, compilando il questionario. Grazie ed un saluto a tutti
—————————————————————————————————–
Link al questionario (27/5/17): https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfywd-Sgi_tC59qwWdMc5Qm_dxdStLqczzgIjDVji0W08_pzg/viewform
[Aggiunto da Alessandro / Admin]

Condividi Questa Pagina!

Fai per commentare o votare

11 Risposte
Migliore Risposta
chiara risposto 2 anni fa

Quì di seguito il link per partecipare al questionario. Grazie in anticipo a tutti gli educatori-formatori per l’aiuto.
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfywd-Sgi_tC59qwWdMc5Qm_dxdStLqczzgIjDVji0W08_pzg/viewform

[Link aggiornato da Alessandro / Admin]

Anna Staff risposto 2 anni fa

interessante Chiara, ho risposto al questionario e spero possa esserti utile.
perchè non ci dici qualcosa in più sulla tua tesi??? Sono curiosa perchè spesso nei contesti dove ho lavorato ho incontrato persone in burnout.

Marco Staff risposto 2 anni fa

Fatto!

chiara risposto 2 anni fa

Grazie mille intanto per la partecipazione..
Sto studiando il fenomeno con un professore di pedagogia sociale; la motivazione che mi ha spinto a trattare questo tema è appunto constatare quanto questa professione sia piena di insidie e rischi. Il fenomeno del burnout è deleterio per chi lo vive in prima persona e per chi è accanto a colleghi che ci si trovano, poiché dovendo lavorare in equipe è come un domino…tutte le pedine iniziano a crollare. La causa tante volte si nasconde anche dietro allo scarso appoggio che viene dato agli educatori; pochi test psicologici e poco supporto che inducono a crollare di fronte agli obbiettivi e ci si ritrova bruciati. E’ una professione delicata e mi chiedo come mai non si capisca l’importanza di salvaguardare i professionisti che si devono ogni giorno impegnare nella relazione educativa. Quì un piccolo accenno, se avete domande più specifiche sono felicissima di rispondere.

Giulia Staff risposto 2 anni fa

Ciao, ho risposto anch’io!
Volevo capire meglio se la tua tesi è di tipo descrittivo del fenomeno o hai costruito/stai costruendo un’ipotesi per affrontare il problema. Parli di test psicologici, quindi mi chiedevo se pensi che parte della soluzione si possa attuare in fase di selezione del personale.. hai lavorato su questo snodo?
Grazie per gli spunti!

chiara risposto 2 anni fa

Si, è di tipo descrittivo perchè essendo una triennale devo attenermi a ciò che il mio piano di studi dice e comunque non è possibile fare un atesi sperimentale. 
Test psicologici e valutazione del personale per monitorare il bunrout sono  argomenti a cui sto lavorando da sola… e ciò su cui riflettevo è l’importanza di gestire lo stress e conoscere tecniche che possano aiutare al rilassamento. Faccio mindfullness e meditazione da 4 anni e credo che per lavori come questi, sviluppare strategie per affrontarlo al meglio sia la strada da percorrere.
Non si può andare avanti con educatori sottopagati, stressati e “burnouttati”… se noi crolliamo..come pretendiamo di offrire un servizio educativo d’eccellenza??

Vania risposto 2 anni fa

Invece che proporre test, pensare a delle supervisioni di tipo pedagogico?

sobha risposto 2 anni fa

 Ciao Chiara, fatto!

Alice risposto 2 anni fa

 Fatto!! =) 

Condivido la preoccupazione: “Non si può andare avanti con educatori sottopagati, stressati e “burnouttati”… se noi crolliamo..come pretendiamo di offrire un servizio educativo d’eccellenza??” 

Se questa flessione partisse anche dai piani alti…

Elisa risposto 2 anni fa

Fatto!

Andrea Staff risposto 2 anni fa

Fatto! Bello fermarsi e ripensare a questi aspetti! Mi è servito! Grazie! In bocca al lupo

Gallo Staff risposto 2 anni fa

Chiara ha aggiornato il questionario dopo averlo validato, così da poter ottenere risultati statisticamente validi.
Vi prego di rifare il questionario a questo link:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfywd-Sgi_tC59qwWdMc5Qm_dxdStLqczzgIjDVji0W08_pzg/viewform
Prego poi Chiara di pubblicare i risultati sulla piattaforma così da dare beneficio a tutti delle informazioni.
-Ale