Uno sguardo sull’ Europa

La PiazzaCategoria: InterventiUno sguardo sull’ Europa
Anna Staff pubblicato 2 anni fa

Ciao!
è in fase di avvio un progetto che vedrà coinvolte le città di Milano e Lecce per discutere insieme di presente e futuro, problemi e possibilità dell’Unione Europea.
Il progetto si compone di due cicli di incontri mensili, tra Gennaio e Giugno 2017, che si svolgeranno parallelamente a Milano e nel Salento.
Il progetto dovrà coinvolgere cittadini favorevoli e scettici circa le azioni dell’Unione Europea, offrendo a tutti la possibilità di esprimersi liberamente e chiarire le proprie ragioni attraverso una particolare modalità di incontro nota come restorative circles.
Cosa sono i restorative circles?
Si tratta di un metodo nato nel Nord America e proposto da un gruppo di antropologi, psicologi, sociologi e policy makers che hanno a lungo osservato, studiato e rielaborato le prassi in uso tra i popoli nativi americani. Con esso si vuole creare uno spazio sicuro in cui potersi ascoltare reciprocamente, si possa costruire uno spirito di collaborazione ed infine giungere a decisioni che, anche quando non pienamente condivise, possano tenere conto del punto di vista e del contributo di tutti.

Un metodo che in Canada e negli Stati Uniti è già ampiamente usato nei contesti più disparati, che vanno dai weekend aziendali all’ausilio nelle decisioni giudiziarie che coinvolgono minori.

Il progetto al quale vi invitiamo a partecipare vuole diffondere questa metodologia in Europa e la mette alla prova cercando di dare avvio ad un dialogo significativo tra euroscettici ed eurofavorevoli. Si potrà così verificare quanto il metodo risulti davvero efficace nella costruzione di un modello partecipativo di democrazia.

Nei vari incontri a cui prenderai parte, attraverso particolari accorgimenti e la mediazione di alcuni facilitatori esperti, si avrà la possibilità di esprimere le proprie opinioni e sarà data l’opportunità di apprendere e comprendere meglio quelle degli altri membri del circle, individuando i valori comuni e chiarendo i motivi di disaccordo.
La voce di tutti i partecipanti, raccolta dai facilitatori, si unirà a quella di altri cittadini europei e – nel rispetto della privacy – sarà ampiamente disseminata attraverso vari mezzi di comunicazione (social, siti web, comunicazione istituzionale, seminari, pubblicazione cartacea ecc).

Oltre che in Italia, infatti, il progetto coinvolgerà altre sette città e restorative circles come quelli qui proposti saranno realizzati contemporaneamente in Germania, Grecia, Danimarca e Ungheria.

Per quanto riguarda l’Italia, e come già accennato all’inizio, gli incontri si svolgeranno parallelamente a Milano e nel Salento, pertanto è possibile sottoporre la candidatura solo per uno dei due cicli, e sarà richiesto di essere presente in tre appuntamenti, durante il weekend (Il sabato o la domenica).

Puoi trovare maggiori informazioni su questa pagina

Condividi Questa Pagina!

Fai per commentare o votare